Tutto sull’Odontoiatria

1.ODONTOIATRIA ESTETICA E FACCETTE

ODONTOIATRIA ESTETICA E FACCETTE Le faccette estetiche sono sottili lamine in ceramica in grado di correggere denti usurati malformati, fratturati o fortemente macchiati  Recentemente due pratiche particolari dell’odontoiatria hanno destato l’attenzione di un gran numero di pazienti. Parliamo nello specifico delle FACCETTE DENTALI e dell’Apparecchio Invisibile. Le faccette dentali sono in pratica dei corpi esterni […]

Leggi tutto

2.Diagnosi precoce tumori orali

Diagnosi precoce tumori orali– la rivoluzione nella prevenzione dei tumori orali Il sistema di screening consente di eseguire un esame preventivo della mucosa orale evidenziando, attraverso la naturale fluorescenza dei tessuti, possibili lesioni della mucosa prima che queste diventino visibili ad occhio nudo. In solo 5 minuti è possibile effettuare questo esame, in modo non […]

Leggi tutto

3.Dai dentini da latte ai denti permanenti

I denti decidui, comunemente chiamati “da latte”, sono quelli che compaiono per primi e che sono destinati a cadere e ad essere sostituiti da quelli permanenti a partire dal sesto anno di vita. La dentizione decidua è composta da 20 denti. Ogni arcata dentale decidua conta 10 denti: 4 incisivi, 2 canini, 4 molaretti. I primi denti decidui […]

Leggi tutto

4.Da cosa dipende l’infiammazione gengivale?

Le gengive infiammate sono la conseguenza di un’infezione ai tessuti molli gengivali e in generale costituiscono un segno di gengivite. La gengivite è il primo stadio della malattia parodontale ed in genere è considerato come prima fase reversibile della parodontosi. L’infiammazione si manifesta con i seguenti segni: rossore, gonfiore, aumento di temperatura, dolore e alterazione della […]

Leggi tutto

5.Denti da latte: dall’eruzione alla sostituzione

I denti decidui, o generalmente chiamati denti da latte, sono i denti che vanno a formare la prima dentizione nei bambini. I denti decidui sono 20 in totale; in ogni arcata ne troviamo 10 e sono dati da: 2 incisivi centrali, 2 incisivi laterali, 2 canini e 4 molari Quando erompono e quando cadono i […]

Leggi tutto

6.Granuloma apicale: diagnosi e cura

Il granuloma apicale, impropriamente chiamato granuloma dentale, è una patologia infiammatoria cronica delle strutture dentali e parodontali. La causa più frequente del granuloma apicale è infettiva e i batteri responsabili dell’infezione sono gli stessi solitamente presenti nel cavo orale e che danno origine alla carie dentale o alla malattia parodontale. In seguito ad un importante […]

Leggi tutto

7.Denti Cariati

Molti sorrisi possono essere compromessi da macchie derivanti da denti cariati o, più spesso, da otturazioni infiltrate. Ripristinare i restauri agli incisivi superiori (o inferiori) può migliorare molto la luminosità del nostro sorriso. Nella figura 1 è possibile visualizzare un tipo esempio di denti cariati: Figura 1. Foto di denti cariati Terapia per i Denti […]

Leggi tutto

8.Ricostruzione Dente

Nel presente articolo di proponiamo un esempio di ricostruzione di un dente. Si può osservare un dente che ha subito una grave distruzione cariosa; è impossibile restaurare il dente e salvarlo in toto. Riportiamo quindi la procedura di Ricostruzione del dente: Si decide l’estrazione della radice del dente distrutta e si elimina la carie sul […]

Leggi tutto

9.Quando curare le carie

Riportiamo una domanda di un nostro lettore che ci chiede quando, come e perché intervenire su carie di piccole dimensioni. Domanda volevo chiedere un parere riguardante la cura della carie dentale. E’ necessario curare le piccole carie asintomatiche oppure è possibile stabilizzarle, senza intervento da parte del dentista, attraverso una più accurata igiene orale ? […]

Leggi tutto

10.Rizotomia

In casi particolari come quello illustrato nelle figure, c’è la necessità di tagliare una radice di un dente. Per esempio sull’arcata superiore i molari hanno tre radici distinte; ci può essere la necessità di toglierne una per evitare che un processo infettivo si diffonda alle altre radici. La tecnica, definita rizotomia, è relativamente semplice ma […]

Leggi tutto

11.Limare i denti

Esistono delle circostanze particolari in cui il dentista, meglio ancora lo gnatologo, decidono di limare i denti naturali. Il caso più comune è la preparazione del paziente alla protesi: dopo qualche anno che il paziente ha perduto uno o più molari, i molari antagonisti (quelli dell’arcata contrapposta) tendono a fuoriuscire dalla loro sede naturale (v. […]

Leggi tutto

1.Tecniche per l’implantologia mininvasiva

In questo articolo presentiamo una serie di tecniche implantari “a basso impatto chirurgico”, ossia metodiche che permettono l’inserimento di impianti dentali con minima invasività. Tali metodiche vengono quotidianamente utilizzate presso i nostri centri. Oltre alla tecnica per l’implantologia non chirurgica, vengono utilizzate anche le seguenti metodiche: Carico immediato Significa inserire le protesi nella stessa seduta […]

Leggi tutto

2.Ponte dentale

Un ponte dentale è una struttura protesica fissa che serve a sostituire uno o più denti nel caso in cui il dentista decida di evitare impianti ossei. Si tratta di una struttura metallica rivestita di una ceramica o composito. Nelle due immagini si possono osservare due ponti che reintegrano l’occlusione dei quadranti posteriori destri.

Leggi tutto

3.Meryland bridge

Si tratta di un ponte che si appoggia ai due denti vicini con delle alette metalliche molto sottili cementate con un cemento particolarmente forte dopo aver trattato chimicamente la superficie di appoggio delle alette. Il Meryland Bridge non é una soluzione stabile proprio perché tende a decementarsi dopo 12-24 mesi e nel frattempo crea infiltrazioni […]

Leggi tutto

4.Incapsulare un dente

Il dente singolo si incapsula per un motivo ben preciso: per attuare una azione di cerchiaggio (gli antichi artigiani nel costruire le botti, ponevano dei cerchi metallici attorno alle doghe per rinforzarle e contenere meglio la pressione del liquido). Quindi specialmente quando il dente è compromesso da carie profonda, dopo aver eseguito la ricostruzione magari […]

Leggi tutto

5.Materiali di ultima generazione per protesi

La protesi fissa è costituita essenzialmente di due unità: una struttura interna che conferisce resistenza alla protesi e una struttura esterna che serve a dare estetica e funzionalità masticatoria alla protesi stessa. L’unica eccezione a questa struttura binaria (eterna-interna) sono le corone in ceramica integrale che hanno spiccate caratteristiche cosmetiche e si adoperano per il […]

Leggi tutto

6.Qual’è la differenza tra ceramica e composito?

Dal punto di vista estetico le differenze tra le due sono minime poiché le resine moderne sono fortemente caricate di materiale simile alla ceramica. Neanche dal punto di vista economico c’è tra le due una sostanziale differenza (i costi dei compositi sono sostenuti per l’elevato coefficiente tecnologico degli stessi). Esistono comunque problemi delle resine composite […]

Leggi tutto

7.Ceratura diagnostica indispensabile nella protesi estesa

Per le protesi molto estese c’è un passaggio significativo definito ceratura diagnostica (noi preferiamo pianificazione occlusale). Si tratta di preparare in cera quel che sarà la situazione finale del lavoro. A sinistra l’immagine descrive la situazione di partenza prima della riabilitazione e a destra la ceratura diagnostica. Sarebbe come un navigatore che disegna la rotta […]

Leggi tutto

1.Parodontite o piorrea: la patologia subdola da curare subito!

La parodontite è una malattia dentale ad eziologia batterica ed a patogenesi infiammatoria. Nota anche come piorrea, è una patologia piuttosto subdola che, se non curata in tempo, porta alla distruzione dei tessuti che apportano sostegno e stabilità ai denti. Spesso, quindi, il primo sintomo che allarma il paziente consiste nell’aumento della mobilità dentale che, […]

Leggi tutto

2.Cos’è la malattia parodontale o parodontosi

Si tratta dell’infiammazione del parodonto (organo complesso e delicato attorno alla radice del dente). L’infiammazione può essere acuta o cronica e, se non curata, può causare il progressivo scollamento della gengiva fino all’espulsione dei denti. Un tempo veniva definita piorrea per la caratteristica fuoriuscita di pus dalle tasche parodontali. Le cause della parodontopatia sono: genetiche […]

Leggi tutto

3.Innesto Gengivale

Le due immagini illustrano una delle applicazioni dell’innesto gengivale. Esistono due tipi di mucose: una aderente e una libera. Quando la gengiva aderente viene a mancare (figura in alto) si va a depositare un frammento di gengiva prelevata dal palato (immagine in basso si può notare una banda orizzontale più chiara). Altra indicazione di un […]

Leggi tutto

4.Il fumo danneggia le gengive

I fumatori si ammalano di malattia parodontale più dei soggetti non fumatori. La tendenza ad ammalarsi è proporzionale al numero delle sigarette. Ma qual è il meccanismo di azione negativo delle sigarette sul tessuto gengivale e parodontale? Si è scoperto che la nicotina e il catrame delle sigarette crea problemi circolatori a livello sia gengivale […]

Leggi tutto

5.Denti che si muovono

I motivi possono essere: denti con radici corte riassorbimento dell’osso che sorregge il denti. Possiamo osservare l’assorbimento della gengiva e allungamento della corona dei denti colpiti da questo disturbo. serramento e digrignamento notturno dei denti che crea un trauma al tessuto osseo e diminuisce la stabilità dei denti nell’alveolo. Oggi sono a disposizione dello odontoiatra […]

Leggi tutto

6.Differenza tra gengiva sana e malata

  Dall’immagine sopra riportata si può valutare le caratteristiche della gengiva sana. La foto dimostra una gengiva piana e con un caratteristico aspetto a “buccia di arancia” e colorito rosa. L’attacco dell’epitelio è alto e le strutture parodontali sono protette dai germi e dagli elementi salivari.   In quest’ultima immagine invece si può notare la […]

Leggi tutto

7.Frenulo Labiale

Cos’è il frenulo labiale? E’ il corrispettivo del frenulo linguale (al di sotto della lingua) ed è una struttura fibrosa superiore o inferiore che parte dall’interno del labbro (superiore o inferiore) e si inserisce tra i due incisivi centrali (sup. e inf.). Come procedere per il trattamento del frenulo labiale Il clinico (ortodontista e parodontologo) […]

Leggi tutto

8.Gengive nere

Le cause delle Gengive Nere Le cause possono essere molteplici: le più frequenti sono un accumulo di melatonina come quella che si deposita su tutto il corpo con l’età, oppure fenomeni locali particolari come il tatuaggio della ferita con la limatura dell’amalgama (materiale di otturazione antico volgarmente denominato come “piombatura”), oppure fenomeni elettrodeposizione di ioni […]

Leggi tutto

1.Denti storti

Denti storti (affollamento dentale): cause e percorsi terapeutici   L’affollamento dentale è un disordine dell’architettura di una o di entrambe le arcate che deve essere affrontata in età giovanile (tra i 6 e i 12 anni). La terapia è in funzione della diagnosi (regola aure della medicina!). L’ortodontista troverà il modo di acquistare spazio espandendo […]

Leggi tutto

2.Ortodonzia estetica

  Ai giorni d’oggi l’ortodonzia sta sempre più sviluppando sistemi efficaci e allo stesso tempo scarsamente invasivi dal punto di vista estetico. I sistemi a bassa invasività estetica sono quelli che utilizzano le ore notturne o quelli che utilizzano le superfici interne dei denti (l’ortodonzia fissa linguale é quella meno efficace poiché utilizza un arco […]

Leggi tutto

1.Quanto dura una protesi e perchè

Secondo uno studio longitudinale (22 anni) svolto dall’Università di Malmoe dal Prof Grantz i fattori che influenzano la durata delle protesi dentali sono: – tipo di materiale (ceramica migliore della resina) – denti pilastro (vitali migliori dei devitalizzati e i superiori danno meno problemi degli inferiori) – tipo di restauro (protesi su perni durano meno […]

Leggi tutto

2.Se un dente è mobile che fare?

La possibilità di recuperare un dente mobile é in rapporto all’entità della perdita di osso attorno al dente (nella foto a destra si può notare una perdita totale dell’osse; il dente non è più recuperabile). Quando la mobilità é accentuata sarà difficile evitare l’estrazione del dente. Il trattamento della mobilità moderata é duplice: eliminazione del […]

Leggi tutto

3.Idropulsore di ultima generazione

L’idropulsore è un sistema di grande efficacia per la rimozione di placca in presenza di protesi fissa su denti naturali e su impianti. Il nuovo idropulsore è basato su un dispositivo che miscela acqua e aria e contribuisce a eliminare in maniera ancor più efficace degli idropulsori tradizionali la placca batterica. Testi clinici dimostrano che […]

Leggi tutto

4.Quando il laser è insostituibile

Un caso davvero particolare di una paziente (internet) che è venuta da noi per trattare una tumefazione sul palato che si era verificata in seguito alla ingestione di una bevanda particolarmente calda. Si nota un’inserzione bassa del frenulo labiale. La paziente si lamentava per la dolorosa infiammazione del tessuto edematoso (gonfiore) sollecitato dal contatto occlusale. […]

Leggi tutto

5.Diagnosi precoce innovativa per i tumori della bocca

La MIT ha messo a punto un nuovo sistema per la determinazione precoce delle formazioni tumorali nella bocca, nell’esofago, utero e vescica. Si tratta di una sonda ottica che, grazie ad una particolare tecnica spettroscopica, riesce a scoprire i cambiamenti che avvengono all’interno del nucleo delle cellule nelle primissime fasi della malattia, prima che diventino […]

Leggi tutto

6.Strumenti ad ultrasuoni di ultima generazione

In odontoiatria si sta sempre più affermando l’uso di strumenti ad ultrasuoni sia per l’eliminazione del tartaro che della placca sopra- e sottogengivale. Per la levigatura sottogengivale si ricorre a frequenze che permettano di lavorare, con effetto cavitazione, senza ledere il tessuto gengivale particolarmente fragile e infiammato. Un’altro campo di applicazione decisamente interessante degli ultrasuoni […]

Leggi tutto

7.Apnee notturne e i disturbi del sonno

Apnee notturne o sindromi ostruttive notturne e i disturbi del sonno (OSAS). Una percentuale molto elevata della popolazione italiana (40% circa) soffre di disturbi del sonno. Di questi molti hanno apnee dovute ad ostruzioni delle vie aeree. L’ostruzione è accompagnata da russamento, respiro affannoso e soffocamento durante il sonno accompagnato da risvegli improvvisi. Durante il […]

Leggi tutto

8.Le tecnologie digitali in Odontoiatria

L’applicazione della tecnologia digitale in Odontoiatria porterà molti vantaggi al paziente: riduzione dei tempi lavorativi, abbattimento dei costi e aumento dell’efficienza delle prestazioni. La tecnologia digitale prevede l’utilizzo dell’impronta digitale (scansione superficiale dei denti in 3D) e della scansione volumetrica (tac 3D) e di sistemi cad cam di progettazione della protesi al computer e fresatura […]

Leggi tutto

9.Cos’è il trauma occlusale?

L’immagine in alto evidenzia gli effetti del contatto traumatico dei denti (danno parodontale). Il trauma occlusale può coinvolgere anche le articolazioni temporomandibolari e la postura attraverso lo squilibrio dell’organo della masticazione. Le cause di un contatto prematuro possono essere lo spostamento di uno o più denti, una protesi malfatta o un otturazione in eccesso (oggi […]

Leggi tutto

I nostri centri